Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Segui il Canale di Youtube Seguimi su Twitter Aggiungimi su Google+ Seguimi su Pinterest

Oggi non ti parlo di una tecnica che può cambiare la tua vita in un istante (mio Dio mi trovo a pensare a volte che ci sono cascato anche io nel diabolico tranello). Oggi non ti parlo di come avere successo nella vita. Oggi non ti parlo di come raggiungere efficacemente i tuoi obiettivi. Oggi ci fermiamo un poco.

La cosa di cui ti voglio parlare oggi è il silenzio e l'arte di oziare. Lo so che hai un po' di casini ultimamente, lo so che avresti una voglia matta di fare qualcosa, o di trovare la forza di fare quello che dovresti fare. Proprio per questo, oggi, io e te ci prendiamo una pausa. Ci mettiamo comodi e non facciamo niente.

Giusto qualche accorgimento: spegni il cellulare, spegni anche il wi fi del computer (salva questa pagina offline per continuare a leggere), assicurati che nessuno ti disturbi, spegni tutte le fonti sonore e bene, ci siamo.

Che periodo quest'ultimo vero? Un sacco di cose da fare, il tempo che non basta mai, e accidenti, a volte è proprio difficile coricarsi sentendo di aver fatto tutto quello che c'era da fare. Ma ora siamo qui, e ci gustiamo questo momento di sano ozio.

Anche oggi è stata una giornatina mica da ridere... ma a pensarci: abbiamo imparato qualcosa? Io oggi credo di sì, o meglio: mi sono ricordato una cosa che non facevo da un po'. Mi sono ricordato che per stare davvero bene è necessario stare in mezzo a persone che stiano bene, e per questo è necessario fare del nostro meglio per sprizzare entusiasmo e donare ciò che abbiamo di bello. Tu? Che ne hai ricavato oggi?

Be', comunque sia, ora siamo qui a rilassarci e rigenerarci. Domani sarà un altro giorno e la partita riparte da 1 a 0. A proposito! Hai già pensato a cosa vuoi fare domani? Hai qualche idea di  come rendere domani meglio di oggi? Personalmente, domani ho intenzione di passare una bellissima serata con la mia ragazza e.. be', non vedo l'ora..

Non senti anche tu un po' voglia di chiudere gli occhi? E allora fallo un po' dai: io - pensa - ora sto scrivendo con gli occhi chiusi, e non sto sbagliano una lettera (ok, per controllare li ho aperti)

Certo che se dovessi pensare alla lezione che mi ha dato questa giornata è una: i nostri stati d'animo dipendono da noi. Esclusivamente. Le situazioni che ci accadono non sono nulla, sono solo della materia informe che viene plasmata e arricchita di senso da noi stessi. Possiamo sempre decidere cosa provare, se essere felici o tristi. E' un potere enorme e sta a noi sfruttarlo Se scegliamo gli stati d'animo positivi affrontiamo le cose meglio, diveniamo più performanti ed aumentiamo le possibilità di successo. Come la vedi? E tu? Oggi che hai imparato?

Sai che c'è? Io vado a farmi un pisolino, e fattelo anche tu mio impavido lettore ok?

Ogni tanto un po' di tempo a non fare assolutamente nulla ci occorre, ci occorre per prendere fiato, per rigenerarci, per ripensare a noi, alle nostre priorità ed ai nostri obiettivi. Ci occorre specialmente quando crediamo che non possiamo assolutamente permettercelo.

Pertanto... buon riposo ;-)


1 commenti :