Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Segui il Canale di Youtube Seguimi su Twitter Aggiungimi su Google+ Seguimi su Pinterest

Salute, Cose da fare

Oggi parliamo di un argomento difficile, la malattia. I segreti che troverai riportati sono frutto di ricerche e studi rispetto al sapere che la scienza e la conoscenza moderna ci hanno messo a disposizione. Non sono un medico, ma le affermazioni che trovi sotto sono frutto di specifiche ricerche mediche.
Di fronte alla malattia, l’idea che comunemente si ha, è questa: mi ammalo e quindi faccio qualcosa per curarmi dalla malattia.

L’idea sembra logica, ma se ci si riflette un po’.... ha qualcosa di pazzesco.

Facendo un paragone, è come se una banca, di fronte alla possibilità di subire rapine ragionasse così: inutile preoccuparsi ora, quando ci saranno dei furti, chiameremo la polizia.
Un po’ sciocco come modo di pensare non trovi?
Ed infatti le banche di solito non ragionano così, e cercano di prevenire le possibilità di subire furti: installano videocamere di sorveglianza, mettono porte blindate, assumono guardie giurate ed installano metal detector all’ingresso. Cercano di prevenire le possibilità di furti.

A pensarci, è veramente strano che la maggior parte delle persone non assuma un atteggiamento simile per quanto riguarda la propria salute. Moltissime persone se ne infischiano bellamente, mangiano in modo sregolato, bevono, fumano e non praticano attività fisica.
Quindi si buscano una bella infezione e allora, solo allora, corrono ai ripari: antidolorifici -che le ossa fan male, antipiretici - che la febbre è alta, piumone -che bisogna stare al caldo e naturalmente, antibiotici che questi germi bisogna debellarli!
Ma in questo modo non si fa che combattere i sintomi, ignorando completamente le cause che generano i malanni…
Quelli un pizzico più avveduti decidono di ricorrere a misure preventive drastiche per evitare di incorrere in malanni, come lavarsi le mani non appena si sfiora qualcuno, coprirsi come eschimesi quando fa freddo, gel disinfettante 35 volte al giorno e via discorrendo..
Ma anche questo, è un approccio sbagliato: le possibilità di entrare in contatto con virus e batteri nell’arco di una giornata sono centinaia di migliaia: pensare di poterli evitarle tutti, sarebbe folle.
Bisognerebbe lavare le mani ogni volta che si sfiorano degli oggetti, disinfettare ogni cosa con cui veniamo a contatto, stare a distanza da qualunque essere vivente ci rivolga la parola, andare in giro con una mascherina ventiquattro ore su ventiquattro… insomma: un inferno, che comunque non ci eviterebbe di entrare in contatto con quel batterio capace di sfuggire ai nostri controlli.

Effettivamente, guardando le persone in “Super Salute”, quelle specie di supereroi che non si ammalano mai e che ignorano praticamente cosa sia un’influenza od un raffreddore, si scopre che non prendono praticamente nessuno degli accorgimenti sopra descritti, vivono vite perfettamente normali e ricche di “incontri ravvicinati” con virus, batteri e germi vari..
E però non si ammalano! E non si ammalano perché la salute, in realtà, non dipende dai germi, dai batteri, dai virus, dalla sfiga o dalla genetica… ma, molto più semplicemente dal nostro organismo. Se è sufficientemente sano ed in forma, il nostro corpo è perfettamente in grado di debellare i nemici che lo attaccano. Quando invece il nostro organismo è debilitato, non riesce a svolgere efficacemente il suo ruolo di sentinella.

L’idea che ti propongo io è quindi questa: lascia stare il tentativo di far fronte ad ogni singolo attacco, l’unica vera e concreta possibilità per essere sempre in salute è quella di curare il tuo corpo, rendendola una fortezza tanto forte da essere in grado di respingere senza difficoltà ogni attacco, indipendentemente da dove arrivi.

Preparati dunque a leggere i 21 modi per restare sempre in salute e non ammalarsi mai (o quasi)

1 Fai come gli Unza! (gli Unza chi?)

Chi sono gli Unza? Sono una popolazione di ultracentenari che risiede in una valle del Pakistan, ai piedi della catena dell’Himalaya. Sono ritenuti la popolazione più longeva del mondo: non si ammalano mai, tranne rari attacchi di febbre, e una alta percentuale di di loro arriva a vivere fino a 120 ! Non solo: ci arrivano in piena salute ed energia: capita di vedere ultracentenari che lavorano i campi; arrivano a fare 230 kilometri al giorno senza dare segni di apparente stanchezza.
A cosa si deve questa straordinaria salute? A tre fattori: alimentazione, psicologia e rapporti sociali.
La loro alimentazione è vegetariana, costituta principalmente da graminacee (miglio, orzo, grano saraceno), legumi, verdure e frutta. Sporadico l’uso di formaggi, carne e sale, ed assoluto rifiuto di qualsiasi tipo di cibo preparato industrialmente.
Poi, psicologicamente, sono felici. Vivono una vita semplice e dai ritmi naturali ed a misura d’uomo, vivono in serenità e sembrano non conoscere ansia, stress e sentimenti negativi.
Questa fortunata condizione psicologica è legata a doppio filo alla straordinaria coesione sociale he regna tra gli Unza: so tratta di una comunità fortemente solidale, cooperativa e libertaria: un ambiente che oltre che fare bene allo spirito, semnra proprio essere un toccasana per la salute… ci sarebbe proprio da impare qualcosa, non credi?

2 Sii socievole
L’esempio degli Unza pare indicarcelo. Vivere una sana vita comunitaria pare proprio essere positivo per la salute. L’uomo è un animale sociale e laddove si trovi costretto in una vita fatta di solitudine ed isolamento, l’organismo ne risente. E la scienza pare confermarlo: ricerche hanno mostrato che gli individui estroversi e con una rete sociale solida hanno generalmente un sistema immunitario più forte e sembrano essere meno soggetti ad influenze e raffreddori, come anche ale malattie cardiovascolare e degenerative.

3 Occhio al riscaldamento!

Stare al calduccio ti pare una idea molto buona. Ma non lo è: temperature troppo elevate, oltre i 23°C. finiscono per disidratare le vie respiratorie che, così, diventano più sensibili a germi e batteri.

4 Lavati le mani!

Senza arrivare agli eccessi, lavarsi bene le mani è un ottima misura per evitare contagi. Un lavaggio accurato delle mani, con acqua tiepida e per almeno 30 secondi, specie dopo essere entrati in contatto con situazioni potenzialmente infettive (ad esempio i bagni pubblici) può evitarti una settimana di starnuti e raffreddore! Dopo esserti lavato le mani, asciugale bene: l’umidità è un terreno florido per germi e batteri!

5 Apri le finestre!

Apri le finestre per arieggiare le stanze ed allontanare gli agenti infettivi.

6 Stai calmo!

Evita lo stress: lo stress aumenta il livello degli ormoni glucocorticoidi che a lungo andare interferiscono con il tuo organismo indebolendo il sistema immunitario ed il cuore ed incrementando la possibilità di ammalarsi e contrarre infezioni batteriche.
Come abbattere lo stress?
  1. Fai esercizio fisico: una semplice camminata a passo sostenuto, può ridurre la tua tensione del 20%
  2. Segui una dieta ricca di frutta e verdura
  3. Ridi: ridendo rilascerai endorfine nel tuo corpo, che abbattono lo stress naturalmente.

Non ti basta? In questo articolo ti parlo dei miei 21 modi per abbattere lo stress. Dagli un'occhiata

7 Lascia perdere l’alcool!

L’alcol è un nemico della tua salute: indebolisce il sistema immunitario, ti disidrata, altera il tuo ciclo sonno-veglia e impatta negativamente sul fegato ed altri organi interni!

8 Ricordati di Nonna Pina..

I cari e vecchi consigli di nonna Pina (o Anna, Giuliana, Germana, nonna Papera) sono in realtà il portato di secolari tradizioni, esperienze e vissuti e per ciò stesso portatori di un sapere umano straordinario. La scienza moderna li ha largamente superati, ma ciò che io credo è che essi possono proficuamente affiancarsi alla farmacopea moderna portando reali benefici a chi li segue. Hai un po’ di mal di gola? bevi una tisana o una tazza di latte caldo con un cucchiaio di miele prima di andare a dormire. Un po’ influenzato? Prova il miele, un antibiotico ed antibatterico naturale: disinfetterà le tue vie respiratorie.

8 Evita le escursioni (termiche)!

I sintomi di raffreddamento sono spesso legati a sbalzi termici repentini, che finiscono per “gelare” il movimento delle ciglia che proteggono le cellule dei bronchi e dei polmoni da batteri e virus.

9 Smetti di preoccuparti (di ammalarti)!

La paura di potersi ammalare nei fatti fa ammalare: questo perché questo stato di disagio psicologico finisce per indebolire il sistema immunitario, attraverso l’innalzamento dei livelli di cortisolo e adrenalina . Vuoi non ammalarti? Smettila di pensare ad ammalarti!

10 Prendi un cane (o un gatto)!

Numerose ricerche scientifiche mostrano inequivocabilmente che il semplice fare le coccole ad un cane serve a far calare la pressione arteriosa e ridurre i livelli di stress!

11 Rafforza le difese immunitarie con un corretto piano nutrizionale!

Le carenze nutrizionali riducono le difese immunitarie, e pertanto è importante seguire un piano dietetico che non risulti carente di vitamine o minerali, come la Vitamina D, A e C e ferro e zinco, per mantenere il tuo sistema immunitario pienamente efficiente.

12 Non fare mai mancare Frutta e verdura!

La frutta e la verdura sono i migliori alleati possibili per avere una salute al massimo. In particolare, sono da ricordare alimenti come l’aglio, che rinforza le difese immunitarie, e abbassa la pressione e il colesterolo, le noci, che aiutano la circolazione arteriosa e sanguigna; il pomodoro, antiossidante e antitumorale; le banane, raccomandate per chi soffre di ipertensione, gli agrumi, antiemorragici e diuretici, le mele, ricche di antiossidanti che aiutano le difese immunitarie.

13 Non fumare!

C’è bisogno di dire il perché?

14 Lascia stare gli antibiotici (e vai con i probiotici)

I probiotici, che si trovano nello yogurt, nelle bevande probiotiche o in farmaci ad hoc, contribuiscono a sopprimere le colonie patogene, ed hanno impatti benefici su disturbi gastrointestinali, sul sistema immunitario, sulla pressione arteriosa, sulla salute dell’apparato urogenitale e molti altri aspetti.

15 Diminuisci le calorie!

Se in tante parti del pianeta, aimé, il problema principale è la non sufficienza di cibo, nei Paesi sviluppati, si vive il problema opposto: il problema principale è quello di ridurre le calorie che si assumono. Naturalmente vi sono aspetti estetici che giustificano la volonta di perdere peso e dimagrire, ma le motivazioni sono soprattutto legate alla salute. Il sovrappeso è legato a molti mali: dal fiatone quando si fanno le scale, al diabete, agli ictus, a malattie cardiovascolari, fino all’Alzheimer. Considera il controllo delle calorie. Se non avevi motivo di fare una dieta prima, ora ne hai. La scienza ha ampiamente mostrato che ridurre l’apporto calorico solo del 15% abbassa i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue, rendendoti più sano e facendoti ammalare di meno. Se decidi di ridurre l’assunzione calorica, fallo con scienza: abbatti zuccheri e prodotti raffinati, ed abbonda con frutta e verdura.

16 Muoviti!

Fare trenta minuti di attività fisica moderata cinque volte alla settimana ha un impatto benefico enorme per la salute. Dalla riduzione dei rischi legati alle malattie cardiovascolari, alla minore incidenza di diabete, ipertensione, ansia, depressione, stress.
L’attività fisica infatti, rafforza il tuo sistema immunitaria, ed in particolare innalza il livello dei globuli bianchi, vale a dire gli organismi che combattono virus e batteri nocivi.

17 Pensa positivo!

Ogni volta che compi un pensiero, il tuo organismo attiva una serie di reazioni biochimiche. Se compi pensieri negativi, il tuo corpo genererà reazioni negative, se compi pensieri positivi il tuo corpo produrrà reazioni di adattamento benefiche, che innalzeranno il livello di benessere del sistema. Un celebre studio della Carnegie Mellon University ha effettuato uno studio illuminante su 193 volontari. Dopo avere approfonditamente misurato il loro stato emotivo, li ha esposti direttamente ai virus del raffreddore e dell’influenza. Risultato: le persone con un migliore stato emotivo erano più resistenti ai microbi a cui erano stati esposti.

18 Dormi!

Dormire per il tempo giusto e bene, è un potente alleato per la salute. Dormire dalle 7 alle 8 ore a notte innalza la produzione di melatonina, ripristina e rafforza il sistema immunitario, rendendoti più protetto contro l’attacco di agenti infettivi!

Vuoi sapere come fare a dormire bene? Ho scritto un articolo apposta ;)


19 Lavati i denti!

Una corretta igiene dentale, fatta di lavaggio costante dei denti, di uso del filo interdentale e di gargarismi con il colluttorio consente di eliminare efficacemente i batteri che si annidano nella bocca, oltre a prevenire da malattie gengivali, a loro volta correlate a disturbi ben più gravi come il diabete.

20 Bevi tanta acqua!

Bere 1-2 litri di acqua al giorno, consente di mantenere l’equilibrio idroelettrico del nostro corpo e al medesimo tempo di attuare una costante purificazione del nostro organismo.

21 Sporcati!

Sì, hai capito bene. La ricerca suggerisce che uno dei problemi della salute al giorno d’oggi è l’eccesso di sterilizzazione ed igiene. I batteri ed il nostro corpo vivono in un rapporto simbiotico che aiuta il nostro sistemi immunitario a rimanere sano ed equilibrato . Alcuni batteri “buoni” possono migliorare il metabolismo, migliorare il sistema immunitario e ridurre l’impatto delle malattie. Alcuni scienziati della University of California di San Diego , hanno scoperto che tanti più batteri sono presenti sulla superficie della pelle più si è attrezzati a combattere le malattie. Un consiglio? Esci fuori, entra in contatto con Madre Natura e sporcati!


Se ti interessa approfondire il tema di come restare sempre in salute e non ammalarti mai di consiglio di leggere il libro di Gene Stone I segreti di chi non si ammala mai. Per me è stata una lettura davvero istruttiva e che mi ha permesso di cambiare radicalmente l'approccio alla salute. Dimmi come lo trovi!

0 commenti :

Posta un commento