Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Segui il Canale di Youtube Seguimi su Twitter Aggiungimi su Google+ Seguimi su Pinterest

Ascoltare, Comunicazione, Conversazione, Miglioramento, Self-improvement,


Conversare, sapere come conversare, é una delle arti più difficili da imparare. Eppure essa, da sola, rappresenta uno degli aspetti più importanti della vita sociale, ed è addirittura indispensabile se vuoi arrivare al successo nella vita e piacere alla gente. Mi stupisco sempre quando penso che nelle scuole non vengono insegnate perlomeno le basi del saper conversare, che poi è un riflesso di una conoscenza ancora più importante: saper stare in società.


Non ti demoralizzare però, segui i 5 insegnamenti che trovi più in fondo, e potrai verificare dei veri, effettivi e consistenti progressi nelle tue relazioni sociali!

1. IMPARA AD ASCOLTARE!

Sfato subito un mito: un buon conversatore non è una persona che passa tutto il tempo a parlare di sé! Un buon conversatore deve essere un buon ascoltatore! Non sapere ascoltare è segno di disinteresse per le altre persone, di egoismo ed ottusità, la strada maestra per non essere felici, non avere successo e restare soli.
Non ti preoccupare però, ascoltare non è un'esperienza passiva come spesso ci viene detto!
Magari anche a te è capitato di annoiarti mortalmente ascoltando i racconti di qualcuno, e magari hai perso interesse nella conversazione pochi secondi dopo aver terminare di dire la tua.
Questo è successo perché non hai compreso a pieno cosa significhi ascoltare: ascoltare è una attività a tempo pieno. Vuol dire che devi non solo sentire cosa ti dice la persona, ma anche capirlo, devi guardare i suoi movimenti ed interpretarli, porti delle domande e farle, cercando di arrivare alla verità.
Sapere ascoltare, naturalmente, richiede una notevole apertura mentale, ed è anche una risorsa preziosa: consente di aprire la mente, acquisire nozioni ed informazioni, migliorare i propri pensieri e modificare le idee preconcette, guardare le cose da una prospettiva diversa e quindi essere più aperti e più consapevoli.



2. IMPARA A LEGGERE LA CONVERSAZIONE!


Per essere un conversatore affascinante, è fondamentale affinare il proprio orecchio. Occorre sentire il ritmo della conversazione, capire quando si accumulano troppi argomenti, e quando invece incomincia a languire. Come un musicista devi sentire quando è il tempo per stare in silenzio e quando occorre che tu dica la tua, quando è opportuna una battuta spiritosa e quando invece è più appropriato un parlare più rispettoso. Tutto ciò che puoi trarre di buono e di utile da questa affermazione, dipende da questa abilità!
Bisogna anche sapere capire edquando è opportuna avviare una conversazione e quando no, sia che riguardi un affare, sia che riguardi una richiesta, sia che sia una questione di cui vuoi parlare con il tuo partner.
3.  EVITA DI PARLARE DI TE!

A meno che l'interlocutore non insista di proposito, fammi un piacere: evita di parlare di te!
Pensi di essere così interessante? Bene, ci sono all'incirca altri 7 miliardi di persone su questo pianeta che la pensano esattamente così!!
E già che ci siamo, ti informo di un'altra cosa: alla gente, del tuo grande successo a lavoro, o del tuo alluce dolorante, non gli importa un fico secco!
Evita quindi di parlare di te, a meno che tu ci tenga particolarmente a passare per megalomane, accentratore o più semplicemente un grosso scocciatore!

4.  CONOSCI IL TUO INTERLOCUTORE!

Come si fa a rendere interessante la conversazione? E' semplice, parlando di ciò che interessa al tuo interlocutore. E' buona regola quando hai appuntamento con qualcuno informarti sui suoi interessi, i suoi hobbies e le sue passioni. E' un appassionato di barche a motori e tu solo a vedere le barche soffri il mal di mare? Una veloce lettura di un sito di imbarcazioni sarà sufficiente ad evitare silenzi imbarazzanti!
E se hai incontrato la persona in quel preciso momento? Qui entra in gioco la tua sensibilità: nella conversazione attiva occorre essere vigili e accorti, riuscire a percepire le sfumature della personalità dell'interlocutore, dal suo modo di parlare, d'intercalare, di gesticolare e sintonizzarsi ad essa immediatamente.

5.  NON CONVERSARE!

L'ultimo insegnamento sembra paradossale ma è il più importante. Lascia che ti faccia un esempio:

Immagina che hai avuto una giornata storta, i bambini hanno fatto i birichini, hai litigato con tua moglie, a lavoro ti hanno detto che occorre tagliare il personale, mentre tornavi a casa la gomma della macchina si è bucata e, per giunta, mentre la sostituivi, ha incominciato a piovere!
Mentre sei lì ad esercitarti con le tecniche di autocontrollo che hai appreso da questo sito, ti squilla il telefono: è una simpatica venditrice di una compagnia telefonica che ci tiene tanto a raccontarti quanto sia conveniente l'offerta internet + telefono. Tu le dici che non è il momento ma lei insiste, tu dici che non sei interessato ma lei insiste. Sfodera tutte le sue conoscenze tecniche ed abilità di vendita e prova a convincerti. 
Alla fine è probabile che si sentirà mandare a quel paese, la poverina!

Questo per farti capire che si può conoscere a menadito tutte le tecniche di conversazione del mondo, ma se una persona non ha voglia di parlare non c'è tecnica che tenga!

Se ti accorgi  che la persona con cui sei interessato a parlare è occupata da altre faccende, o ha altri pensieri è buona regola scusarti, chiedere il permesso per un altro incontro e battere immediatamente in ritirata, per non trovarti nella sgradevole situazione di non poter trattare seriamente l'argomento che ti sta a cuore.


0 commenti :

Posta un commento